ANNO NUOVO, BANCA NUOVA! La Bdt Val Pellice sul sito del Coordinamento

Nata il 26 novembre del 2003 su iniziativa di dodici soci fondatori, la nostra BdT ha due sportelli sul territorio: uno a Torre Pellice (presso il "Laboratorio di Cittadinanza Attiva", in locali dell'Amministrazione Comunale) e l'altro a Bricherasio (presso la Biblioteca Comunale e il "Punto Informativo Giovani"). Inaugurata ufficialmente nel gennaio del 2004 con l'obiettivo di far conoscere le sedi, dare avvio all'attività di sportello e fornire informazioni e chiarimenti agli interessati, si è dato subito il via agli scambi tra i soci. In seguito abbiamo dato la nostra disponibilità a partecipare come associazione al "Piano di zona" del Servizio Sociale della Comunità Montana della Val Pellice.

 

Lo scambio tra i soci

Il numero di soci iscritti si è modificato nel tempo. Attualmente siamo una quarantina, tra cui due Comuni (Torre Pellice e Bricherasio), due Istituti Comprensivi (il "De Amicis" di Luserna San Giovanni e il "Caffaro" di Bricherasio) e un'Associazione culturale ("Fare Nait" di Torre Pellice). Siamo soci di tutte le età (dai 13 agli 87 anni) e mettiamo a disposizione varie competenze; ci limitiamo a citarne qualcuna: dall'animazione per bambini alla cura degli animali, dall'aiuto scolastico all'uso dei locali dei soci Enti, dalla compagnia in diverse occasioni all'accoglienza degli stranieri, dalle lezioni di danza popolare all'aiuto in cucina, dai lavori manuali più svariati a quelli creativi...A proposito di scambi, ne ricordiamo uno in particolare: quello che ha unito in matrimonio Daniele ed Heloise, conosciutisi proprio durante uno scambio. A loro i nostri auguri!

 

Le attività nel corso degli anni

A partire dal 2004, su proposta di alcuni insegnanti del "De Amicis", è stato avviato un progetto rivolto ai bambini e alle bambine cinesi. Al termine dell'anno scolastico alcuni soci hanno offerto, da giugno a settembre, delle ore settimanali d'intrattenimento e conversazione in italiano affinchè i bambini continuassero ad esercitare la lingua senza ricadute negative alla ripresa della scuola. Questa iniziativa prosegue ogni anno.

Abbiamo partecipato a ricorrenti manifestazioni locali, quali "La festa del volontariato" a Pinerolo e la "Sagra dell'uva" a Bricherasio e abbiamo organizzato alcuni momenti di mercatino-rifiuteria aperti alla popolazione.

Saltuariamente sono stati avviati brevi corsi di gruppo per i soci e i loro bambini, aperti anche alla cittadinanza, volti a valorizzare le competenze di alcuni soci o a soddisfare il desiderio di informazioni su argomenti vari, uno fra tutti "La decrescita felice".

Abbiamo anche offerto la nostra collaborazione alle iniziative del "Gruppo missionario" di Bricherasio, dell'Associazione "Italia Cuba" circolo di Torre Pellice, dell'"Associazione Nazionale per la Lotta contro l'Aids", della Cooperativa "Gaia Villages" di Luserna San Giovanni, dell'Associazione "ORUAM" di Bricherasio.

Abbiamo lavorato al progetto "Chi ha tempo non aspetti tempo", coordinato dalla Comunità Montana, in qualità di capofila, rivolto a minori e donne extracomunitarie, che ha coinvolto i Comuni di Torre Pellice, Bibiana e Bricherasio e gli Istituti Comprensivi nostri soci.

 

Nel 2006 lo sportello BdT di Bricherasio, in collaborazione col Comune, ha promosso il progetto "In tempo reale", rivolto ai giovani della Val Pellice in cerca di lavoro e finalizzato ad individuare, analizzare, elaborare e far incontrare i bisogni dei giovani con l'offerta del territorio; una ricerca relativa al mondo del lavoro locale, alla domanda e all'offerta occupazionale oltre che alle possibilità di auto imprenditoria.

 

Nel corso del 2008 la nostra BdT ha orientato la sua riflessione sull'attualizzazione delle potenziali risorse economiche insite nella filosofia esistenziale della BdT stessa. A gennaio, dopo diversi incontri tra soci ed altri di sensibilizzazione rivolti alla popolazione, abbiamo dato l'avvio al "Gruppo di Acquisti Solidali" (GAS) Val Pellice, che conta ad oggi l'adesione di 150 nuclei familiari.

L'assemblea straordinaria dei soci, tenutasi il mese successivo, ha deliberato la trasformazione in Associazione di Promozione Sociale.

Grazie al contributo del Comune di Bricherasio, è stata acquistata una postazione informatica, a disposizione dei soci della BdT e usata da chi fa sportello per archiviare gli assegni, aggiornare l'elenco disponibilità, stampare materiale necessario alla gestione della BdT, tenere i contatti con i soci e inviare le mail di convocazione e informazione delle varie attività. La postazione è utilizzata anche da altre Associazioni del territorio, dagli operatori della Biblioteca Comunale e dai coordinatori del "Punto Informativo Giovani".

Essendo il 2008 l'"Anno europeo del dialogo interculturale" la nostra BdT, insieme al Comune di Bricherasio, ha promosso nel mese di maggio la manifestazione "Dialoghi musicali per l'Europa" con l'intento di offrire alla cittadinanza e ai giovani un evento capace di coinvolgere e mettere a contatto popolazione locale e nuovi cittadini europei ed extraeuropei che vivono nel nostro territorio.

 

Nell'aprile del 2009 il percorso di confronto tra i soci è sfociato in un Seminario pubblico dal titolo "Economia relazionale. Un ruolo propulsore per le Banche del Tempo". Al Seminario, svoltosi a Bricherasio, hanno partecipato anche rappresentanti dell'Amministrazione Comunale e Provinciale e soci di altre BdT del Piemonte e della Liguria.

In giugno siamo stati tra i promotori dell'accoglienza alla staffetta organizzata dall'"Unione Donne in Italia" (UDI) per denunciare, in un percorso attraverso l'Italia, la violenza sulle donne.

Dagli stimoli emersi nel Seminario di aprile, a settembre si è fatto un ulteriore passo avanti sui temi del consumo consapevole e dell'auto-produzione di alimenti. Il progetto "Economia relazionale: da consumatori a produttori di cibo su terreni incolti" vuole mobilitare i soci interessati ad offrire parte del loro tempo partecipando ad un particolare processo di produzione, trasformazione e condivisione di cibo per sè e per i soci della rete GAS, coinvolgendo anche giovani precari e mantenendo sempre l'attenzione alla gestione ottimale delle risorse primarie: terra, acqua, sole, con pratiche colturali che rispettano profondamente il ciclo della natura, proprie della "permacoltura" e degli "orti sinergici". La prima esperienza è stata realizzata a Luserna San Giovanni, presso Casa Gaia, e ha coinvolto gli esperti dell'Associazione "Kanbio" di Torre Pellice, alcuni nostri soci ed altri della BdT di San Salvario di Torino.

 

Quest'anno porteremo avanti il progetto dell'orto sinergico, cercando di coinvolgere più soci nel lavoro e nella condivisione dei frutti. Creeremo, anche, occasioni di formazione comune tra soci, amministratori, educatori, responsabili dei progetti giovanili e giovani coinvolti nell'ottica di avere da parte della BdT un aiuto nella gestione delle attività di scambio e gemellaggio tra Banche e Comuni. A tal proposito, nell'ambito delle iniziative in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, in  collaborazione col Comune di Bricherasio proporremo un'attività di scambio tra la BdT di Alì Terme (ME) in Sicilia e la nostra. Le due BdT si assumeranno il compito di coinvolgere una classe di scuola secondaria di primo grado del proprio Comune, i rispettivi docenti e i dirigenti, allo scopo di organizzare uno scambio tra le classi. Un modo dinamico e operativo di incontro tra Nord e Sud.

In collaborazione col Comune di Torre Pellice, intendiamo organizzare alcuni incontri di riflessione e formazione sul senso dello scambio e della reciprocità aperti alla popolazione e impostare alcune attività per coinvolgere i giovani del territorio (ad esempio i mercatini dello scambio).

Un'occasione particolare per mettere a punto un sistema di accoglienza di altri giovani (provenienti non solo dalle aree alpine ma anche dall'Italia e dall'Europa) presso le nostre famiglie, sarà l'organizzazione di un evento a Torre Pellice nell'ambito di "Torino Capitale Europea dei Giovani 2010", un meeting sulla sostenibilità nelle aree di montagna e il ruolo dei giovani.

Intendiamo, inoltre, attrezzare lo sportello di un computer: avendo la possibilità, fornitaci dal Comune, di collegarci ad Internet, oltre ad inserire i dati on line, potremo entrare in relazione con le altre Banche del Coordinamento provinciale attraverso il sito.

Infine, se va in porto il progetto "Villa Olanda", la nostra BdT, in collaborazione con le BdT d'Italia e d'Europa, sarà promotrice di incontri e scambi di esperienze sull'economia relazionale, per valorizzare sempre più gli scambi, il dono del tempo e dei saperi in ogni attività umana, rafforzando le relazioni positive tra le persone, oltre le mere economie di mercato. In questo particolare momento storico ne abbiamo proprio bisogno!